Installazione di EPM Automate

L'installer di EPM Automate per Windows e Linux/UNIX e per Mac OS X è disponibile nell'ambiente Oracle Enterprise Performance Management Cloud.

È possibile installare EPM Automate su virtual machine e su computer Integration Cloud Service in grado di accedere a host esterni su una connessione HTTP sicura.

Nota:

  • È possibile utilizzare EPM Automate solo su sistemi operativi a 64 bit attualmente supportati dal fornitore del sistema operativo.
  • EPM Automate non funziona con il proxy SOCKS; funziona solo con il proxy HTTP/HTTPS.

Nei computer con Linux e UNIX, EPM Automate cerca le seguenti variabili di ambiente per stabilire le impostazioni proxy.

  • proxyHost
  • proxyPort
  • https.proxyHost
  • https.proxyPort

Esempi di impostazioni per proxy http:

export proxyHost=host.example.com

export proxyPort=8000

Esempi di impostazioni per proxy https:

export https.proxyHost=host.example.com

export https.proxyPort=8080

Nota:

EPM Automate non funziona con credenziali di autenticazione Single Sign-On aziendale (provider di identità). Poiché gli utenti non possono accedere utilizzando le credenziali aziendali, gli account utente per l'accesso a EPM Automate devono essere gestiti nel servizio.

Se la sottoscrizione è stata configurata per l'autenticazione SSO, è inoltre necessario abilitare l'accesso degli utenti con le credenziali personali del dominio di Identity. Vedere Abilitazione dell'accesso con credenziali del dominio di Identity in Amministrazione di Oracle Cloud Identity Management.

Istruzioni per lo scaricamento: Scaricamento e installazione dei client in Guida introduttiva a Oracle Enterprise Performance Management Cloud per gli amministratori .

Java Runtime Environment e EPM Automate

L'installazione di EPM Automate su Windows installa l'ambiente JRE (Java Runtime Environment) richiesto. Negli installer per Linux, Unix e Mac OS X non è incluso alcun ambiente JRE. Sarà pertanto necessario accedere a un'installazione JRE (versione 1.7 o successiva) per poter utilizzare EPM Automate.

È possibile utilizzare Oracle Java Standard Edition (SE) con EPM Automate senza la necessità di acquistare separatamente una sottoscrizione Java SE. Per informazioni dettagliate sulle licenze di Oracle JDK con EPM Automate, fare riferimento al Documento Supporto Oracle 1557737.1: "Support Entitlement for Java SE When Used As Part of Another Oracle Product" .

Utilizzo di OpenJDK

È possibile utilizzare OpenJDK versione 14 o successive anziché JRE su piattaforme Linux, Unix e Mac OS X.

OpenJDK, il JDK gratuito di Oracle, pronto per la produzione e con licenza GPL può essere scaricato all'indirizzo https://openjdk.java.net. In questo sito Web sono inoltre disponibili le istruzioni per installare OpenJDK.

Prima di avviare una sessione EPM Automate, impostare la variabile di ambiente JAVA_HOME in modo che punti all'installazione di OpenJDK:

Esempio per Mac OS X (con shell Bash) per utilizzare OpenJDK versione 14 installato nella directory home in uso.

cd ~/
export JAVA_HOME=$(/usr/jdk-14.jdk/Contents/Home)

Esempio per Linux (con shell Bash) per utilizzare OpenJDK versione 14 installato nella directory home in uso.

cd ~/
export JAVA_HOME=/openjdk/jdk-14.0.2