Clonazione di un ambiente

Utilizzare la sequenza di comandi di EPM Automate riportata in questa sezione per clonare manualmente un ambiente.

Si potrebbe decidere di clonare un ambiente per vari motivi. In questo scenario viene eseguita la clonazione di un ambiente come precauzione in caso di perdita del servizio. Nello scenario si suppone, inoltre, che si stia utilizzando lo snapshot dell'applicazione creato nell'ambiente di origine durante la manutenzione giornaliera del servizio.

Prerequisiti

Il dominio di Identity utilizzato dall'ambiente di cui si esegue la clonazione (origine) e quello utilizzato dall'ambiente che si crea come clone (target) avranno lo stesso set di utenti e di assegnazioni dei ruoli.

  • Se l'origine e il target risiedono nello stesso centro dati, devono condividere lo stesso dominio di identità.

  • Se l'origine e il target non condividono lo stesso centro dati, è necessario creare manualmente il set di utenti e di assegnazioni dei ruoli dell'origine nel dominio di identità del target.

Nota:

Questa sezione non è valida per Narrative Reporting.

Clonazione di un ambiente

Per clonare un ambiente, è necessario eseguire i comandi per completare la seguente procedura.

  • Accedere all'ambiente target in cui si desidera collocare il clone utilizzando le seguenti credenziali:

    • Nome utente: serviceAdmin

      Si presume che anche serviceAdmin sia assegnato al ruolo Amministratore del dominio di Identity, che consente all'utente corrente di creare nuovi utenti a cui si fa riferimento nello snapshot artifact.

    • File delle password: C:/mySecuredir/password2.epw

      Questo file deve essere creato manualmente. Fare riferimento al comando encrypt.

      Se la password contiene caratteri speciali, fare riferimento alla sezione Gestione dei caratteri speciali.

    • URL: https://test-cloud-pln.pbcs.us2.oraclecloud.com

  • Creare di nuovo l'ambiente.

  • Eliminare Artifact Snapshot se presente.

  • Copiare uno snapshot Artifact Snapshot dall'ambiente di origine all'ambiente target.

  • Importare gli artifact da Artifact Snapshot nell'ambiente e creare nuovi utenti nel dominio di Identity.

  • Scollegarsi.

epmautomate login serviceAdmin C:\mySecuredir\password2.epw https://test-cloud-pln.pbcs.us2.oraclecloud.com
epmautomate recreate -f
epmautomate deletefile "Artifact Snapshot"
epmautomate copysnapshotfrominstance "Artifact Snapshot" serviceAdmin C:\mySecuredir\password.epw https://test-cloud-pln.pbcs.us1.oraclecloud.com
epmautomate importsnapshot "Artifact Snapshot" "userPassword=IDM_NEW_USER_PWD"
epmautomate logout