Prerequisiti

Quando si esegue il comando utilizzando un file di ripetizione, EPM Automate esegue ciascuna riga del file di ripetizione in parallelo per esercitare un carico sul servizio in modo tale da poter eseguire test per verificare che l'esperienza utente sia accettabile quando il servizio deve gestire un carico rilevante.

  • Identificare i form che richiedono maggiore impegno di elaborazione nell'ambiente. I candidati più idonei sono i form che devono gestire grandi quantità di dati oppure form che includono calcoli complessi, ad esempio, i form utilizzati per sottomettere previsioni, processi che coinvolgono la creazione di report ad hoc e report statistici possono generare carichi rilevanti sul servizio.

  • Installare Fiddler, se necessario. EPM Automate richiede un file in formato HAR (HTTP Archive 1.1) contenente il log delle interazioni del browser Web in uso con Oracle Smart View for Office. Utilizzare Fiddler per creare questo file. Se Fiddler non è installato, eseguire il download della versione più recente di Fiddler, quindi installarla.

  • Eseguire le principali attività identificate in precedenza su un determinato numero di form. Utilizzare Smart View per eseguire le attività e Fiddler per acquisire i dettagli delle attività ed esportarli nei file HAR. Per dettagli, fare riferimento alla sezione Creazione di file HAR.

  • Creare un file di ripetizione in formato CSV contenente l'elenco delle credenziali (nomi utente e password) e il nome dei file HAR da eseguire. Ogni riga del file può contenere il nome utente e la password di un utente univoco per simulare più sessioni utente simultanee. Per dettagli, fare riferimento alla sezione Creazione di file di ripetizione.

    L'utente le cui credenziali sono specificate in una riga per l'esecuzione di un file HAR non deve corrispondere all'utente che ha eseguito la sessione di Smart View utilizzata per creare il file HAR. Tale utente non deve tuttavia disporre dei diritti per eseguire queste attività nell'ambiente.

Per una procedura dettagliata relativa all'esecuzione del comando di ripetizione, fare riferimento alla sezione Sessione di ripetizione di esempio.