Esecuzione di EPM Automate

Utilizzare le credenziali di Oracle Enterprise Performance Management Cloud per effettuare l'accesso mediante EPM Automate. Non è possibile effettuare l'accesso utilizzando le credenziali SSO.

Tutti gli utenti di EPM Cloud possono utilizzare le credenziali del proprio dominio di Identity per connettersi a un ambiente mediante EPM Automate. I comandi che un utente può eseguire dipendono dai ruoli predefiniti e dell'applicazione che gli sono stati assegnati.

Inoltre, solo gli utenti con ruolo Amministratore servizi possono eseguire alcuni comandi, mentre è necessaria una combinazione di ruoli Amministratore servizi e Amministratore del dominio di Identity per eseguire i comandi che modificano gli oggetti nel dominio di Identity.

Generazione del file di log di debug

Per risolvere i problemi rilevati durante l'esecuzione di EPM Automate, è necessario fornire al Supporto Oracle il file di log di debug della sessione. EPM Automate supporta l'opzione -d per la generazione dei messaggi di debug, che possono quindi essere reindirizzati a un file mediante la direttiva >. È possibile creare un file di debug per un comando oppure un file o uno script di esecuzione batch contenente diversi comandi.

Utilizzo: epmautomate command [command_parameters] -d > log_file 2>&1

Esempio di Windows: epmautomate downloadfile "Artifact Snapshot" -d > C:\logs\download_log.txt 2>&1

Esempio di Linux: epmautomate.sh downloadfile "Artifact Snapshot" -d > ./logs/download_log 2>&1