Panoramica dello snapshot di manutenzione

Tutti i giorni, durante la manutenzione operativa dell'ambiente, Oracle esegue il backup del contenuto dell'ambiente per creare uno snapshot di manutenzione, denominato Snapshot artifact, dei dati e degli artifact esistenti.

Gli amministratori dei servizi possono utilizzare lo snapshot di manutenzione per recuperare artifact e dati del giorno precedente, come ad esempio definizioni di form, report e così via, che sono stati eliminati dal servizio dopo l'ultima finestra di manutenzione operativa. Se necessario, possono inoltre utilizzarlo per ripristinare l'ambiente allo stato in cui era durante l'ultima manutenzione operativa. Fare riferimento alla sezione Impostazione dell'orario di manutenzione del servizio.

Poiché Oracle memorizza solo gli snapshot creati nella finestra di manutenzione più recente, gli artifact e i dati disponibili per il ripristino dipendono dal loro stato durante l'ultima finestra di manutenzione. Gli snapshot di manutenzione hanno come scopo principale quello di ripristinare l'ambiente nel caso di un errore irreversibile.

Oracle consiglia di scaricare regolarmente gli snapshot di manutenzione sul computer locale. Gli amministratori dei servizi sono responsabili dell'esecuzione del backup dello snapshot di manutenzione e quindi del ripristino dell'ambiente, se necessario.

I file e gli snapshot creati o caricati in un ambiente Oracle Enterprise Performance Management Cloud vengono eliminati dopo 60 giorni. Il processo di manutenzione giornaliera monitora gli ambienti e rimuove automaticamente gli snapshot più vecchi di 60 giorni. Se la dimensione totale di tutti i restanti snapshot supera 150 GB, saranno eliminati gli snapshot degli ultimi 60 giorni, a partire da quelli meno recenti, fino a quando la dimensione totale non sarà sotto i 150 GB. Lo snapshot di manutenzione giornaliera viene sempre conservato, indipendentemente dalle dimensioni. Se lo snapshot di manutenzione è maggiore di 150 GB, viene conservato solo quello e tutti gli altri snapshot vengono eliminati.

I file di log del processo Gestione dati vengono conservati solo per sette giorni.

Nota:

  • Un ambiente non crea uno snapshot di manutenzione se tale ambiente non è stato utilizzato dopo l'ultima finestra di manutenzione. Se un ambiente non è stato utilizzato per 14 giorni, viene tuttavia creato un nuovo snapshot di manutenzione.
  • In generale, è possibile eseguire la migrazione degli snapshot di manutenzione dall'ambiente di test all'ambiente di produzione e viceversa.

    Solo per Account Reconciliation: Account Reconciliation non supporta la migrazione di snapshot dall'aggiornamento più recente del servizio a un aggiornamento precedente (ad esempio, in caso di spostamento di snapshot tra ambienti di test e produzione durante la finestra nella quale l'ambiente di test viene aggiornato prima dell'ambiente di produzione).

  • È possibile creare un backup dell'ambiente in qualsiasi momento mediante l'esportazione di artifact utilizzando la funzionalità Migrazione. Fare riferimento alla sezione "Backup di artifact e applicazioni" in Administering Migration for Oracle Enterprise Performance Management Cloud (in lingua inglese) .

Lo snapshot di manutenzione giornaliera viene memorizzato nell'ambiente.

Questi artifact non sono inclusi nello snapshot di manutenzione

  • Dati di Gestione dati non gestiti mediante migrazione.
  • I file e gli snapshot caricati in un ambiente, compresi quelli caricati dall'utente.
  • File creati dall'utente mediante l'esportazione di artifact dall'ambiente.
  • Per servizi diversi da Financial Consolidation and Close : i record di audit disponibili nell'ambiente. I record di audit di Financial Consolidation and Close sono inclusi nello snapshot di manutenzione.

Informazioni sui file XML nello snapshot

I file XML inclusi negli snapshot di EPM Cloud utilizzano un formato proprietario definito da Oracle. Questo formato può variare in base alle modifiche implementate nelle release di EPM Cloud. Qualsiasi utility o processo customizzato utilizzato non deve dipendere da uno stesso formato XML in tutte le release di EPM Cloud.