Utilizzo dei prompt

I prompt consentono agli utenti di specificare i criteri che determinano il contenuto della vista che stanno inserendo. Oracle Smart View for Office supporta sia i prompt che i prompt pagina. Per informazioni sui prompt pagina, vedere anche Utilizzo dei prompt pagina.

I prompt in Smart View equivalgono ai prompt in Oracle Business Intelligence Enterprise Edition. Smart View supporta solo i prompt colonna.

I prompt vengono definiti a livello di analisi in Oracle BI EE. Agli utenti viene richiesto di immettere valori per tali prompt ogni volta che viene inserita una vista in Smart View.

Se sono definiti prompt su un'analisi in Oracle BI EE, quando si inserisce una tabella, una tabella pivot o una vista grafico dall'analisi in Smart View verrà richiesto di selezionare i dati da visualizzare per tale vista. Quando si inserisce una vista composta da un'analisi in cui sono definiti prompt, viene richiesto di immettere valori una sola volta per tutte le viste della vista composta.

Ad esempio, per un'analisi viene designato un prompt impostato su Anno e sono disponibili gli anni 2010, 2011 e 2012 tra cui scegliere. Quando si inserisce una tabella, una tabella pivot o di un grafico, viene richiesto di selezionare l'anno per il quale visualizzare i dati: 2010- 2011 o 2012. In alternativa, è possibile scegliere di inserire la vista composta e la selezione dei prompt viene applicata a tutte le viste inserite. Dopo l'inserimento, è possibile modificare i prompt in ogni singola vista per selezionare i dati di un altro anno da visualizzare.

Le viste possono essere modificate solo singolarmente. L'operazione di modifica richiederà la selezione dei valori per ogni vista modificata.

È possibile modificare i prompt nelle viste che sono state inserite o copiate e incollate.

Nota:

I prompt definiti sulle colonne gerarchiche in Oracle BI EE non sono supportati in Smart View.

Per modificare i prompt:

  1. Dal foglio di lavoro, selezionare una vista.
    • Viste grafico: selezionare il grafico.

    • Viste tabella e viste tabella pivot: selezionare una cella nella tabella.

  2. Nella barra multifunzione Oracle BI EE, selezionare il pulsante Modifica prompt per visualizzare le selezioni originali.

    Figura 20-9 Pulsante Modifica prompt


    Pulsante Modifica prompt nella barra multifunzione Oracle BI EE

    Se la definizione di report è cambiata sul server, le selezioni vengono reimpostate ed è necessario selezionare nuovamente tutti i prompt e tutte le colonne.

  3. In Selettore prompt, modificare le selezioni dei prompt.

    A seconda del modo in cui è stato configurato il prompt in Oracle BI EE, è possibile selezionare i dati direttamente da un elenco a discesa sul Selettore prompt. Inoltre, è possibile selezionare i valori dalla finestra di dialogo Selettore valore.

    Nota:

    Nella finestra Selettore prompt il numero degli elementi che possono essere visualizzati nei controlli elenco a discesa o negli elenchi di opzioni è limitato a 256. Per visualizzare un numero di elementi maggiore, aumentare il valore dell'impostazione Prompts/MaxDropDownValues in instance.config in Oracle Business Intelligence Answers.

    Di seguito viene fornito un esempio di Selettore valori, con la selezione degli anni 2008, 2009 e 2010 per la visualizzazione.

    Figura 20-10 Finestra di dialogo Selettore valore in cui vengono mostrati gli anni 2008, 2009 e 2010 selezionati


    Finestra di dialogo Selettore valore in cui vengono mostrati gli anni 2008, 2009 e 2010 selezionati

    Facendo clic su OK nella finestra Selettore valori, le selezioni popolano il primo prompt nella finestra Selettore prompt di esempio (Figura 20-11). Nel secondo prompt nel Selettore prompt di esempio viene richiesto di immettere direttamente un importo; in questo esempio, l'importo da visualizzare è la quantità fatturata superiore a $5.000.

    La finestra di dialogo Selettore prompt completata è simile a quella rappresentata nella Figura 20-11.

    Figura 20-11 Selettore prompt compilato


    Una finestra di dialogo Selettore prompt compilato. Gli anni 2008, 2009 e 2010 sono selezionati per essere visualizzati insieme a tutte le quantità fatturate con importi superiori a $5.000.

    In alcuni casi, i dati da cui eseguire la selezione possono essere estremamente lunghi. Per supportare il caricamento di grandi quantità di dati nel Selettore valori, Smart View visualizza i valori in gruppi. Scorrere i dati ed eseguire le selezioni nel primo gruppo visualizzato, quindi fare clic su Altro per visualizzare il gruppo successivo ed eseguire le selezioni. Continuare a fare clic su Altro finché non viene visualizzato l'intero elenco di dati e finché non vengono eseguite tutte le selezioni. Nella Figura 20-12 è illustrato un esempio.

    Figura 20-12 Selettore valori con il pulsante "Altro" per visualizzare una quantità maggiore di dati


    Selettore valori con il pulsante Altro per utilizzare una quantità maggiore di dati
  4. Fare clic su OK per chiudere Selettore prompt.

    Dopo avere effettuato le selezioni e aver fatto clic su OK, la vista viene aggiornata immediatamente in base alle selezioni effettuate.

  5. Ripetete questa procedura per modificare i prompt e modificare l'output visualizzato.

Nota:

  • Gli elenchi di selezione specificati per i prompt in BI Answers (elenchi di pulsanti di scelta e caselle di controllo) vengono convertiti in controlli elenco in Smart View.

  • Se è definito un prompt in colonne doppie e l'operatore prompt selezionato è * Richiedi utente, gli operatori seguenti non funzionano in runtime:

    • è minore di

    • è minore o uguale a

    • è maggiore di

    • è maggiore o uguale a

    • è simile a

    • non è simile a

    Per evitare questa situazione, non utilizzare l'operatore * Richiedi utente. Definire invece l'operatore in modo esplicito durante la fase di progettazione, utilizzando uno degli operatori elencati in alto. In questo modo gli operatori funzioneranno.

  • Un prompt di data creato con l'input utente impostato su Testo e il valore predefinito impostato su SQL per visualizzare la data corrente comporta la visualizzazione della funzione SQL current_date, e non della data corrente effettiva, nel prompt.