Generazione di report predefiniti in Corrispondenza transazione

I report predefiniti, elencati di seguito, sono a disposizione degli amministratori dei servizi per soddisfare la maggior parte delle esigenze di reporting e sono utili come punto di partenza per la creazione di report. Questi report sono disponibili sia che si utilizzi l'applicazione campione, sia che si crei una nuova applicazione. È possibile rivedere la query utilizzata per la creazione del report per vedere i parametri. Il vantaggio di utilizzare i report con l'applicazione campione è la possibilità di visualizzare i report con dati al loro interno e di capire se un report specifico soddisfi le proprie esigenze.

È inoltre possibile creare report customizzati. Vedere Generazione di report customizzati

Nota:

Per evitare errori nei report, è necessario immettere i parametri richiesti.

Tabella 16-4 Descrizioni dei report e parametri obbligatori

Report Descrizione Parametri obbligatori
Configurazione di riconciliazione

Visualizza l'elenco delle riconciliazioni e la configurazione assegnata a ciascuna di esse.

In questo report sono presenti i campi ID riconciliazione, nome e nome del tipo di corrispondenza, nome del preparatore e descrizione.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • ID conto-Facoltativo:l'identificativo associato a questa riconciliazione
  • Tipo di corrispondenza: Facoltativo: scegliere un tipo dall'elenco a discesa dei valori.

  • Preparatore (facoltativo): se lo si desidera, selezionare un preparatore.

Configurazione tipo corrispondenza

Visualizza l'elenco dei tipi di corrispondenza e la configurazione assegnata a ciascuno di essi.

In questo report sono presenti i campi ID, nome e descrizione del tipo di corrispondenza, nome del calendario, stato, numero dei processi di corrispondenza, numero delle origini dati, sistemi di origine e sottosistemi, nome del formato e conteggio delle regole.

Se si utilizzano più origini dati come sistemi di origine e sottosistemi, verranno elencate tutte.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • Stato: scegliere uno stato dall'elenco dei valori validi, ad esempio Approvato o In sospeso.

Adeguamenti chiusi

Visualizza l'elenco degli adeguamenti con stato Chiuso.

In questo report sono presenti i campi tipo, ID e descrizione della transazione, nonché i campi origine e importo.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • ID conto: identificativo di una riconciliazione.

  • Tipo di corrispondenza: scegliere un tipo di corrispondenza dall'elenco dei valori validi.

Adeguamenti aperti

Visualizza l'elenco degli adeguamenti con stato Aperto.

In questo report sono presenti i campi tipo, ID, nome e descrizione della transazione, nonché i campi origine e importo.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • ID conto: identificativo di una riconciliazione.

  • Tipo di corrispondenza: scegliere un tipo di corrispondenza dall'elenco dei valori validi.

Stato della riconciliazione

Visualizza lo stato delle riconciliazioni in termini di numero di transazioni senza corrispondenza, numero di transazioni supportate e numero di adeguamenti aperti.

Nota:

Le transazioni senza corrispondenza, le transazioni supportate e gli adeguamenti aperti provengono da tutte le origini, indipendentemente dal processo di corrispondenza.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • ID conto: identificativo di una riconciliazione.

  • Tipo di corrispondenza: scegliere un tipo di corrispondenza dall'elenco dei valori validi.

Transazioni supportate

Visualizza l'elenco delle riconciliazioni che hanno transazioni supportate.

Sono presenti campi ID riconciliazione, nome, tipo di transazione, ID, nome e descrizione della transazione, origine, importo e numero di transazioni.

  • Nome: nome del file ZIP del report generato.

  • ID conto: identificativo di una riconciliazione.

  • Tipo di corrispondenza: scegliere un tipo di corrispondenza dall'elenco dei valori validi.

Per generare report, procedere come segue.

  1. Da Home, selezionare Report.
  2. Selezionare i report.
  3. In Formato di output, selezionare uno dei seguenti valori.
    • XLSX: non supportato per grafici.
    • HTML: non supportato per grafici e diagrammi.
    • PDF
    • CSV: non utilizza modelli ed è consigliabile in quanto caratterizzato da un più veloce recupero di dati.

      Nota:

      In caso di report che contengono più di 10.000 record, è consigliabile utilizzare il formato CSV.
    • CSV (formattato): formato consigliato per semplici tabelle di dati con dati formattati; non supporta immagini, grafica o stili nel modello.

      Nota:

      Rispetto al formato CSV, la generazione del report in formato CSV (formattato) richiede tempo aggiuntivo per la gestione della formattazione del modello. È pertanto possibile selezionare CSV per generare rapidamente i dati oppure CSV (formattato) per generare dati in base al modello formattato.

  4. Fare clic su Genera.
  5. Selezionare un valore per ciascun parametro.
  6. Fare clic su Genera.
  7. Selezionare Apri o Salva file per salvare il file ZIP.

Il processo di generazione report utilizza un framework di job di backend che esegue i job del report in background. Se il report contiene un errore (ad esempio, le dimensioni superano il limite consigliato) si visualizza un messaggio di errore nella finestra di dialogo Genera report prima della generazione di quest'ultimo. In caso di report con numeri molto elevati di record, si consiglia di utilizzare i filtri per ridurre il numero di record nel report.