Creazione di funzioni in Generatore funzioni

In Generatore funzioni è possibile selezionare una funzione e specificare la connessione e i membri che la funzione deve utilizzare. Generatore funzioni crea quindi la funzione utilizzando la sintassi appropriata e la immette nella cella selezionata. È possibile modificare queste funzioni.

Le selezioni disponibili in un determinato campo di Generatore funzioni sono limitate in base alle selezioni effettuate in altri campi di Generatore funzioni. Ad esempio, vengono visualizzate solo le connessioni supportate dalla funzione selezionata e solo le dimensioni supportate dalla funzione selezionata.

Per ciascun argomento della funzione è possibile selezionare un riferimento della cella. Se si conoscono i valori di input dell'argomento, è possibile creare le funzioni in modalità non in linea. Per ogni argomento è disponibile la funzionalità di digitazione.

Descrizione delle funzioni

Nota:

È possibile utilizzare le funzioni create nel Generatore funzioni prima della release 11.1.2.2.310. Tuttavia, a partire dalla versione 11.1.2.2.310, il Generatore funzioni utilizza le virgole (,) per separare gli argomenti della lista membri, invece del punto e virgola (;). Il nuovo Generatore funzioni supporta entrambi i caratteri, tuttavia, quando si modifica una funzione creata nella versione precedente, viene richiesto di eseguire la conversione al nuovo formato, che utilizza la virgola come carattere di separazione. Se si sceglie di non eseguire la conversione, non verrà applicata alcuna delle modifiche apportate alla funzione.

Per creare funzioni tramite il Generatore funzioni, procedere come segue.

  1. Connettersi all'origine dati appropriata.

    Generatore funzioni supporta connessioni condivise o private.

    Oracle Essbase, Oracle Analytics Cloud - Essbase: se si utilizza una connessione privata e la funzione utilizzerà una tabella alias, è necessario verificare che per la connessione sia impostata la tabella alias corretta oppure quella di tipo "Predefinito". Nel pannello Smart View fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del database e scegliere Imposta tabella di alias. Verificare che sia selezionata la tabella di alias corretta, quindi aggiornare il foglio.

  2. Nel foglio selezionare la cella in cui si desidera immettere la funzione.
  3. Nel pannello Smart View passare al database sul quale si desidera basare la funzione, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del database stesso, quindi selezionare Genera funzione.

    Se si accede a Generatore funzioni in questo modo, nel campo Connessione della finestra di dialogo Argomenti funzione vengono inserite automaticamente le informazioni relative a una connessione specifica, come descritto nel passo 4.

    In alternativa, nella barra multifunzione di Smart View selezionare Funzioni, quindi Genera funzione.

    Se si accede a Generatore funzioni in questo modo, il campo Connessione nella finestra di dialogo Argomenti funzione è vuoto. È consentito fornire informazioni sulla connessione, come descritto nel passo 4. In alternativa, se sul foglio è presente una connessione attiva, selezionare HSACTIVE dall'elenco a discesa.

  4. In Seleziona funzione selezionare una funzione dalla lista e fare clic su OK.

    Figura 24-1 Finestra di dialogo Seleziona funzione del Generatore funzioni


    La finestra di dialogo Seleziona funzione del Generatore funzioni con HsGetValue selezionato, come descritto in questa sezione

    Nota:

    Non tutte le funzioni sono disponibili per tutti i provider. Per un elenco delle funzioni e dei provider supportati, fare riferimento a Tabella 24-1.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Argomenti funzione. Nel campo Connessione sono state inserite automaticamente le informazioni di connessione in uno dei seguenti formati.

    • Per le connessioni condivise:

      WSFN|ProviderType|Server|Application|Database

      Il parametro WSFN riportato in precedenza indica che la funzione è una funzione di Workspace e utilizza una connessione condivisa. Le funzioni di Workspace supportano le connessioni a Oracle Hyperion Enterprise Performance Management Workspace o Oracle Enterprise Performance Management Cloud.

    • Per le connessioni private:

                              PrivateConnectionName
                           

    Per immettere manualmente le informazioni di connessione, utilizzare la sintassi riportata in precedenza.

  5. In Argomenti funzione, per ciascun argomento della funzione selezionata, effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
    • Fare clic sul primo pulsante a destra, Pulsante Selezione membri, viene visualizzata la finestra di dialogo Selezione membri.

      Per HsGetValue, ad esempio, fare clic su Pulsante Selezione membri, viene visualizzata la finestra di dialogo Selezione membri per selezionare i membri da Selezione membri. Per HsLabel e HsGetVariable, effettuare una selezione dagli elenchi a discesa di etichette o variabili.

      Essbase, Oracle Analytics Cloud - Essbase: tenere presente che se i nomi delle variabili sono duplicati, nell'elenco a discesa viene visualizzato il relativo nome completamente qualificato. Questo serve a identificare le variabili definite ai livelli globale, di applicazione e di database.

    • Per digitare gli argomenti manualmente, immettere l'argomento nella casella di testo. Ad esempio, per digitare un membro usare il formato: dimensione#membro; ad esempio Year#Qtr1 o Year#Jan.

    • Per utilizzare i riferimenti delle celle, seguire la procedura descritta in Utilizzo dei riferimenti della cella.

    La Figura 24-2 illustra una finestra di dialogo Argomenti funzione per la funzione HsGetValue.

    Figura 24-2 Finestra di dialogo Argomenti funzione di Generatore funzioni per HsGetValue basato sul database di base di esempio Essbase


    La finestra di dialogo Generatore funzioni, Argomenti funzione per la funzione HsGetValue. Sono presenti un campo Connessione e alcuni campi per l'immissione di dimensioni e membri per ciascun argomento della funzione.

    Gli argomenti elencati in Argomenti funzione variano a seconda della funzione selezionata nel passo precedente.

    Note:

    • Per HsGetSheetInfo usare un riferimento di cella. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Utilizzo dei riferimenti della cella.

    • Solo per HsSetValue: selezionare Dati o Riferimento cella e immettere il valore da sottomettere.

    • Solo per HsGetText e HsSetText:

      • Selezionare Commenti o Riferimento cella, quindi immettere il testo della cella da sottomettere.

      • Selezionare Etichetta CellText e quindi selezionare un'etichetta dal menu a discesa

    • Se è disponibile una connessione al foglio di lavoro attiva, è possibile selezionare HSACTIVE dall'elenco a discesa Connessione.

  6. Fare clic su Convalida e correggere gli eventuali errori.

    Alcuni possibili errori sono:

    • Connessione non in linea o non valida

    • Selezione non valida

    • Il nome del membro non è valido o non corrisponde all'alias selezionato

    • Il nome della dimensione non è valido o non corrisponde all'alias selezionato

    • Combinazione Dimension#Member incompleta

    • Errore generico nei casi di virgolette mancanti o di errori non gravi di sintassi

    La Figura 24-3 illustra gli errori della finestra di dialogo Argomenti funzione che vengono visualizzati dopo aver fatto clic sul pulsante Convalida. Nell'esempio seguente, tratto dall'applicazione Oracle Hyperion Financial Management semplice, due delle combinazioni Dimensione#Membro contengono errori di sintassi. Il primo errore corrisponde alla mancata validità del nome della dimensione o alla mancata corrispondenza all'alias selezionato. Il secondo errore corrisponde alla mancata validità del nome del membro o alla mancata corrispondenza all'alias selezionato.

    Figura 24-3 Errori di convalida di Generatore funzioni


    La finestra di dialogo Generatore funzioni, Argomenti funzione per la funzione HsGetValue. Sono presenti errori di sintassi per due delle combinazioni Dimensione#Membro. Il primo errore corrisponde alla mancata validità del nome della dimensione o alla mancata corrispondenza all'alias selezionato. Il secondo errore corrisponde alla mancata validità del nome del membro o alla mancata corrispondenza all'alias selezionato.
  7. Se la convalida della funzione riesce, fare clic su OK per inserire la funzione nella cella selezionata.
  8. Per eseguire la funzione, seguire la procedura indicata in Esecuzione di funzioni.