Configurazione dell'ambiente secondario

Configurare l'ambiente secondario per attivarlo.

Completare questa procedura solo se è necessario attivare l'ambiente secondario quando l'ambiente principale non è disponibile per un periodo prolungato di tempo. Prima di configurare l'ambiente secondario, fare riferimento ai seguenti argomenti in Guida introduttiva a Oracle Enterprise Performance Management Cloud per gli amministratori :

Per configurare l'ambiente secondario, procedere nel seguente modo.

  1. Avviare una sessione di EPM Automate e completare le seguenti attività.
    • Eseguire l'accesso all'ambiente secondario utilizzando un account che disponga di entrambi i ruoli Amministratore servizi e Amministratore del dominio di Identity. Assicurarsi di specificare il nome utente, la password, il nome di dominio e a l'URL del servizio.
    • Ricreare l'ambiente secondario.
      • Se l'ambiente primario è un ambiente Planning, Tax Reporting oppure Financial Consolidation and Close, utilizzare:

        epmautomate recreate -f

      • Se l'ambiente primario non è un ambiente Planning, Tax Reporting oppure Financial Consolidation and Close, utilizzare:

        epmautomate recreate -f TempServiceType=PRIMARY_APPLICATION_TYPE dove PRIMARY_APPLICATION_TYPE is ARCS, EDMCS, PCMCS oppure EPRCS.

    • Importare gli artifact dell'applicazione e del dominio di Identity dallo snapshot.
    • Scollegarsi.
    Per completare le attività precedenti, eseguire i comandi seguenti. Fare riferimento agli argomenti sui seguenti comandi:
    epmautomate login serviceAdmin secondaryPassword.epw secondary_URL
    epmautomate recreate –f
    epmautomate importsnapshot "Artifact Snapshot" importUsers=true
    epmautomate logout
  2. Eseguire l'accesso all'ambiente secondario del servizio e verificare che tutti i dati siano disponibili.
  3. Inviare l'URL dell'ambiente secondario a tutti gli utenti.